Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

L’Ambasciata ospita Alba, Città Creativa UNESCO

ALBA evento_2

La città creativa di Alba si è presentata a imprenditori e operatori turistici danesi attraverso la propria delegazione, guidata dall’assessore Emanuele Bolla, accolta presso la Residenza italiana a Copenaghen. Il prestigioso edificio è stato quindi teatro per una giornata della capacità creativa, della tradizione, della professionalità e dell’incomparabile ospitalità che l’assessore ed i delegati albesi hanno condiviso con i “Danes”.

Nel riportare una vivida immagine delle proprie eccellenze, Alba ha così confermato un metodo di successo da seguire per rappresentare le ricchezze culturali, produttive e artigianali dell’intero Paese, rafforzando nella vetrina più prestigiosa della Danimarca  l’immagine di un territorio che – è stato ricordato – ha tutte le caratteristiche per attrarre sempre più turisti danesi, alla ricerca, non solamente di un’offerta enogastronomica che in Langhe, Monferrato e Roero è di straordinario valore, ma di una qualità altissima delle esperienze, di cultura, di genuinità e disponibilità.

L’assessore Emanuele Bolla ha consegnato all’Ambasciatore lo stemma della città di Alba, invitando a una collaborazione sempre più stretta nell’ottica di creare ponti tra l’albese e la Danimarca distanti due ore di aereo e presto ancora più vicine grazie al nuovo tunnel che collegherà l’isola danese di Lolland con la Germania.

«Poter raccontare la città di Alba, i prodotti della terra di Langhe, Monferrato e Roero a un pubblico qualificato di imprenditori e di operatori del turismo danesi ha rappresentato un’occasione straordinaria di promozione del nostro territorio in un paese a cui la nostra Azienda turistica locale guarda con attenzione. I turisti danesi hanno un forte potere di spesa, sono rispettosi, amanti della natura e dell’outdoor. Inevitabile che sempre più turisti da questo paese guardino alla nostra zona che deve essere pronta ad accoglierli offrendo la migliore qualità possibile», ha precisato l’assessore Emanuele Bolla.

Il roadshow promozionale nel Nord Europa, che dopo Copenhagen continuerà con la Norvegia e con Bergen, ha voluto posizionare la destinazione nei mercati target attraverso momenti di apprendimento e degustazione di prodotti tipici. In particolare, lo chef Luciano Tona, ambasciatore della creatività per Alba città creativa Unesco, coadiuvato dallo chef Edoardo Craviari, ha proposto un menù con finger food con vitello Tonnato, flan, risotto all’Arneis, Gratin di Fassona e torta di nocciole per raccontare Langhe, Monferrato e Roero.

Menù con abbinamento di vini come Alta Langa, Arneis, Barolo e Moscato, particolarmente apprezzato da tutti i presenti.

L’iniziativa è inserita all’interno del progetto “Alba e la sua Biodiversità Creativa” finanziato dal Ministero del Turismo (Avviso pubblico per la valorizzazione dei comuni con siti UNESCO e delle Città Creative) e volto a promuovere il riconoscimento di Alba Città Creativa UNESCO per la Gastronomia e a rafforzare la vocazione internazionale del patrimonio culturale enogastronomico di tutto il territorio di Langhe Monferrato e Roero.