Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Accettazione o Rinuncia ad Eredità

Le accettazioni/rinunce all’eredità vanno fatte con un atto pubblico alla presenza di due testimoni:

In Italia:

  • da un Notaio oppure
  • dal Cancelliere del Tribunale del circondario in cui si è aperta la successione (Cancelleria della Volontaria Giurisdizione).

All’estero:

  • dal Funzionario consolare delegato.

Per sottoscrivere un atto pubblico di accettazione o di rinuncia all’eredità presso questa Cancelleria Consolare occorre richiedere un appuntamento scrivendo a : consolato.copenaghen@esteri.it   

Al fine di richiedere un appuntamento, l’interessato dovrà inviare al predetto indirizzo i seguenti documenti:

  • Copia documento di identità italiano in corso di validità (passaporto o carta d’identità) dell’interessato
  • Codice fiscale dell’interessato
  • Certificato di morte della persona deceduta
  • Codice fiscale della persona deceduta
  • Dovranno inoltre essere forniti i dati relativi alla residenza anagrafica dell’interessato e del defunto

N.B.: Nel caso in cui l’accettazione o la rinuncia all’eredità riguardi un minore, sarà necessario ottenere un’autorizzazione del Giudice Tutelare.

In base al D. Lgs. 71/2011 il Capo dell’Ufficio Consolare esercita nei confronti dei cittadini minorenni, residenti in questa circoscrizione consolare ed iscritti all’AIRE, le funzioni ed i poteri, in materia di tutela e di curatela, che le leggi dello Stato attribuiscono al giudice tutelare. In tal caso, i genitori o gli esercenti la responsabilità sui figli minori, residenti in questa circoscrizione consolare e iscritti all’AIRE, devono presentare istanza al Capo della Cancelleria Consolare in qualità di giudice tutelare per le accettazioni/rinunce all’eredità.

  • Accettazione eredità per minore
  • Rinuncia all’eredità per minore
  • Dichiarazione sostitutiva di atto notorio sottoscritta da entrambi i genitori ove risulti chi sono tutti gli eredi o chiamati all’eredità e che l’eredità è passiva. Occorre specificare e documentare le passività, indicando al contempo la presenza nel patrimonio della persona deceduta di eventuali beni, titoli o altre attività a lui intestate.

L’istanza, deve essere presentata alla Cancelleria Consolare dai genitori congiuntamente o da quello di essi che esercita in via esclusiva la responsabilità genitoriale. Per depositare l’istanza e la relativa documentazione sarà necessario concordare un appuntamento via e-mail con l’Ufficio al seguente indirizzo di posta elettronica: consolato.copenaghen@esteri.it   

Il Capo della Cancelleria Consolare può autorizzare l’istanza così come proposta dalle parti o rigettarla se, dopo aver valutato l’interesse per il minore, non la ritenga tuttavia vantaggiosa. E’ facoltà del Capo della Cancelleria Consolare richiedere la produzione di ulteriore documentazione.

La rinunzia all’eredità (art.519 cod.civ. ) deve essere inserita, ai sensi dell’art.52 disp. att. cod.civ. nel registro delle successioni tenuto presso la cancelleria del Tribunale nella cui circoscrizione sia aperta la successione.

La dichiarazione effettuata presso questa Cancelleria consolare deve, pertanto, essere successivamente registrata, a cura dell’interessato, presso la Cancelleria successioni del competente Tribunale italiano.

Per modalità di registrazione e pagamento della relativa imposta contattare direttamente il Tribunale.