Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

AGGIORNAMENTI CORONAVIRUS

Data:

06/08/2020


AGGIORNAMENTI CORONAVIRUS

AVVISO IMPORTANTE: QUI TUTTE LE INFO EMERGENZA COVID-19

(pagina aggiornata al 6 agosto 2020)

L’Ambasciata d’Italia in Danimarca è operativa e sta gestendo le Vs centinaia di richieste sia dalla Danimarca che dall’Italia grazie alla professionalità e senso del dovere del personale in servizio. Considerando il rispetto delle direttive volte a prevenire il rischio di contagio, previste dal Ministero per la Pubblica Amministrazione http://www.funzionepubblica.gov.it/ e del Ministero della Salute, e l’altissimo numero di email ricevute, si avvisa che potranno verificarsi ritardi nel processare le Vs richieste. Per questo motivo vi invitiamo a leggere molto attentamente tutte le istruzioni qui contenute che rispondono a molte delle richieste che riceviamo e a consultare costantemente il nostro sito web https://ambcopenaghen.esteri.it/ambasciata_copenaghen/it

Vi ringraziamo anticipatamente per tutti i messaggi di supporto ed incoraggiamento che riceviamo quotidianamente e a cui purtroppo non possiamo dare risposta ora in questa situazione di emergenza. Ci incoraggiano a lavorare al meglio, più serenamente, determinati a continuare a fare il nostro dovere. GRAZIE!!

** Con l'apertura delle frontiere italiane dal 3 giugno, si avvisano gli utenti che la Cancelleria Diplomatica e Consolare, non operando come un'agenzia di viaggi, non potra' dare alcun seguito alle richieste di conferma della partenza degli eventuali voli diretti tra Italia e Danimarca che dipendono solamente dalla compagnia aerea/tour operator di competenza a cui vi invitiamo di rivolgervi per capire l'operativita' del volo.

**A partire dal 27 giugno la Danimarca ha aperto le proprie frontiere, anche per scopi turistici, nei confronti dell’Italia e degli altri Paesi dell’Unione Europea ed Area Schengen. Resta l’obbligo per i turisti di aver prenotato un minimo di 6 notti di pernottamento in Danimarca altrimenti non sarà consentito l’accesso per motivi turistici. Soggiorni inferiori alle 6 notti previste non saranno accettati dalle autorità di frontiera che bloccheranno l'accesso al Paese ai visitatori. Maggiori info al punto 4. INGRESSO E TRANSITO IN DANIMARCA

In generale, occorre esibire alle Autorità di frontiera conferma della prenotazione alberghiera che sia pari o superiore alle 6 notti. Il vincolo delle 6 notti non è invece richiesto al coniuge, partner, fidanzato/a*, e parenti (genitore, fratelli/sorelle, fratellastri, nonni, patrigno/matrigna, nipoti) di un cittadino danese o di uno straniero residente in Danimarca. Il suddetto vincolo non è richiesto inoltre per chi viaggia per motivi lavorativi o per effettuare visite mediche. Per controllare la documentazione richiesta e scaricare i form previsti per i diversi casi consultare https://politi.dk/en/coronavirus-in-denmark/travelling-in-or-out-of-denmark/persons-resident-in-open-countries e/o telefonare all’hotline delle Autorità di frontiera al +45 70206044.

Maggiori info al punto 4. INGRESSO E TRANSITO IN DANIMARCA

**In data 6 Agosto 2020, il Governo danese ha aggiornato la lista dei Paesi “chiusi”/”zone arancioni” nell’Unione Europea, verso i quali si sconsigliano tutti i viaggi non necessari: Andorra, Bulgaria, Lussemburgo, Romania e Spagna.
Si sconsigliano i viaggi in Irlanda dato il regime di quarantena obbligatoria. 

** Sarà dunque richiesto un valido motivo per entrare in Danimarca da Andorra, Bulgaria, Lussemburgo, Romania e Spagna.

1. CONTATTI TELEFONICI

Per venire incontro alle molte richieste, abbiamo esteso le ore di assistenza telefonica dedicate ai connazionali.

Dal lunedì al venerdí:
Dalle 9.00 alle 16.00 contattare il numero +45 39626877

Dalle ore 16.00 alle ore 22.00 contattare il cellulare di emergenza +45 21804069.

Sabato, domenica e festivi:
Dalle ore 09:00 alle ore 22.00 contattare il cellulare di emergenza +45 21804069.

DATE LE CONDIZIONI ATTUALI, VI PREGHIAMO DI CHIAMARE SOLO QUALORA LA VS RICHIESTA NON SIA COMPRESA NELLE SEGUENTI ISTRUZIONI. GRAZIE!!!

2. IMPORTANTE: ISTRUZIONI PER CHI VOLESSE RIENTRARE IN ITALIA

Nel seguente link https://www.esteri.it/mae/it/ministero/normativaonline/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti/focus-cittadini-italiani-in-rientro-dall-estero-e-cittadini-stranieri-in-italia.html si trovano le risposte alle domande frequenti relative a cittadini italiani in rientro dall’estero e cittadini stranieri in Italia.

Quali sono le principali regole per gli spostamenti da e per l'estero DAL 9 LUGLIO?

Chiunque entra in Italia da qualsiasi località estera è tenuto a consegnare al vettore o alle forze di polizia in caso di controlli una autodichiarazione secondo il modello scaricabile da questo sito (LINK)

Queste sono le principali regole:

• continuano ad essere consentiti liberamente gli spostamenti da e per Stati membri dell’Unione Europea (oltre all’Italia, sono Stati membri della UE: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria), Stati parte dell’accordo di Schengen (gli Stati non UE parte dell’accordo di Schengen sono: Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera), Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord Andorra, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano. Chi entra da questi Paesi non dovrà più giustificare le ragioni del viaggio. Chi entra da questi Paesi (eccetto, dal 24 luglio, Bulgaria e Romania) non è sottoposto all’obbligo di isolamento fiduciario per 14 giorni all’ingresso in Italia (salvo che non abbia soggiornato in un Paese diverso da questi nei 14 giorni anteriori all’ingresso in Italia). Chi entra a partire dal 24 luglio da Bulgaria o Romania o ha soggiornato/transitato in Bulgaria o Romania negli ultimi 14 giorni deve fare 14 giorni di isolamento fiduciario;

• dal 1 luglio sono consentiti liberamente anche gli spostamenti per l’Italia dei residenti nei seguenti Paesi (salvo che non provengano da Paesi dai quali è temporaneamente vietato l’ingresso in Italia): Australia, Canada, Georgia, Giappone, Marocco, Nuova Zelanda, Ruanda, Repubblica di Corea, Tailandia, Tunisia, Uruguay. In questi casi non è più necessario giustificare le ragioni del viaggio;

• possono liberamente entrare nel territorio italiano, senza necessità di giustificare le ragioni del viaggio anche i cittadini di Stati membri della UE, Stati parte dell’accordo di Schengen, Regno Unito, Andorra, Monaco, San Marino o Vaticano, gli stranieri residenti in uno di tali Paesi e i loro rispettivi familiari (coniugi, uniti civilmente, partner convivente di fatto, figli a carico di età inferiore a 21 anni, ascendenti a carico). Per chi ha soggiornato o è transitato per Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Kosovo, Kuwait, Macedonia del nord, Moldova, Montenegro, Oman, Panama, Perù, Repubblica dominicana, Serbia, vigono particolari restrizioni (vedi faq n. 1);

• gli spostamenti diversi da quelli indicati sopra potranno essere effettuati - oltre che per lavoro, salute, assoluta necessità, rientro al domicilio, residenza o abitazione – anche per motivi di studio. Spostamenti diversi da quelli indicati sopra non motivati da una di queste ragioni restano vietati;

Resta l’obbligo di isolamento fiduciario, fatte salve alcune eccezioni (vedere faq 3 e 4) per gli ingressi in Italia da Paesi diversi da Austria, Belgio, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord Andorra, Principato di Monaco, Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano. Si consiglia, prima di intraprendere un viaggio all’estero, di verificare quali sono le regole stabilite nel Paese di destinazione e negli eventuali Paesi di transito.

Per chi rientra in Italia dalla Danimarca:

LEGGERE attentamente il decreto legge 33 del 16 maggio 2020 https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/05/16/20G00051/sg che delinea il quadro normativo nazionale all'interno del quale, dal 18 maggio al 31 luglio 2020 potranno essere disciplinati gli spostamenti delle persone fisiche e le modalità di svolgimento delle attività economiche, produttive e sociali.

Spostamenti: Possibili tra Regione e Regione per qualsiasi ragione e senza moduli da presentare.

Con il DPCM 11 giugno, si e' inoltre estesa a 120 ore la durata delle brevi visite per motivi lavorativi in Italia e delle brevi missioni all'estero senza quarantena.

Divieti che rimangono in vigore dal 3 giugno

Con la firma del DPCM 14 luglio 2020, sono state prorogate al 31 luglio 2020 le misure di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale previste dal DPCM 11 giugno 2020 https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/06/11/20A03194/sg, nonché le disposizioni contenute nelle ordinanze del Ministro della salute del 30 giugno 2020 e del 9 luglio 2020.

  • Distanziamento sociale: si dovrà mantenere la distanza di sicurezza di 1 metro, a meno che si viva nella stessa casa.
  • Obbligatorio l’utilizzo delle mascherine nei luoghi chiusi quali, ad esempio, negozi, uffici, fabbriche, autobus, metropolitana, treni e a bordo degli aerei.
  • Divieto di assembramento.
  • Obbligo di restare a casa e avvertire il proprio medico per chi ha febbre sopra i 37.5 gradi e sintomatologie respiratorie.
  • Obbligo della quarantena per chi ha contatti con positivi. Rimarranno le sanzioni da 400 a 3.000 euro per chi viola le regole, aggirandole (previsto anche lo stop delle attività da 5 a 30 giorni).

 

QUI la situazione aggiornata sulla diffusione del Covid-19 in Italia suddivisa per Regione. La scheda è tratta e verrà aggiornata dai dati disponibili sul sito dell'Istituto Superiore di Sanità (ISS) https://www.epicentro.iss.it/

 

3. VOLI E TRASPORTI

Con la riapertura delle frontiere italiane, È POSSIBILE VISITARE/ENTRARE/RIENTRARE IN ITALIA CON VOLI DIRETTI O CON UNO SCALO.

Con l'apertura delle frontiere italiane dal 3 giugno, si avvisano gli utenti che la Cancelleria Diplomatica e Consolare, non operando come un'agenzia di viaggi, non potra' dare alcun seguito alle richieste di conferma della partenza degli eventuali voli diretti tra Italia e Danimarca che dipendono solamente dalla compagnia aerea/tour operator di competenza a cui vi invitiamo di rivolgervi per capire l'operatività del volo.

In ogni caso, prima di intraprendere un viaggio aereo da Copenaghen consultare sempre le info sulle restrizioni all'ingresso in aeroporto a Copenaghen https://www.cph.dk/flyinformation/indrejserestriktioner-i-lufthavnen e la programmazione dei voli in partenza/arrivo: https://www.cph.dk/en/flight-information/departures?q=italy&date=12%20-%2003%20-%202020&time=00 oppure contattare il seguente numero di telefono dell’Aeroporto di Copenaghen che risponderà alle Vs richieste sui voli: +45 32313231. Si ricorda che dal 15 giugno è obbligatorio l’utilizzo della mascherina protettiva all’interno degli aereoporti e degli aereomobili.

Si sottolinea come sia necessario acquistare il biglietto aereo con destinazione finale in Italia prima di intraprendere il viaggio dalla Danimarca e di controllare il sito dell’aeroporto prescelto per l’eventuale scalo per verificare l’operatività del volo. Altre soluzioni potrebbero essere trovate utilizzando i siti delle compagnie aeree che stanno riaprendo le tratte per l'Italia. Si possono anche verificare i voli utilizzando questi motori di ricerca (si consiglia tuttavia di acquistare il biglietto sul sito della compagnia aerea per maggiore facilita' di riprenotazione e rimborso).

https://www.skyscanner.net ; https://www.google.com/flights?hl=it ; https://www.gotogate.co.uk ; https://www.expedia.co.uk ; https://www.edreams.co.uk

Se avevate prenotato un viaggio in questo periodo, si ricorda che l’Ambasciata ed il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione
Internazionale non intervengono sul significato che ciascun tour-operator attribuisce alle informazioni riportate sul sito e rimane estraneo a qualunque rapporto di natura privatistica, incluse le questioni attinenti alle norme che regolano i contratti di viaggio fra clienti e tour-operator/agenzie, o quelle relative alle coperture estese dalle compagnie assicurative a favore dei propri clienti. Dovrete rivolgervi alla Vs compagnia aerea per informazioni sul Vs volo e per ottenere una “ri-protezione” su tratte e/o date alternative.

4. INGRESSO E TRANSITO IN DANIMARCA

- Se viaggi verso la Danimarca

Le risposte del Ministero degli Affari Esteri della Danimarca e della Polizia nazionale danese alle domande frequenti riguardanti i viaggi verso la Danimarca si trovano al seguente link (in inglese):

https://politi.dk/en/coronavirus-in-denmark/if-you-are-travelling-to-and-from-denmark

In particolare, si può entrare in Danimarca?

I viaggiatori possono entrare in Danimarca se:

• Sono cittadini danesi
• Risiedono in Danimarca, Groenlandia o Isole Faroe
• Hanno uno scopo meritevole per l'ingresso, tra cui motivi lavorativi e di salute (vedere la domanda "Cosa sono gli scopi meritevoli?" nel link indicato)
• Hanno un valido permesso di lavoro (anche se entrano per avviare l’attività lavorativa in Danimarca) o devono affrontare un colloquio di lavoro
• Forniscono merci/servizi alla/dalla Danimarca
• Dal 23 aprile anche una persona straniera coniugata o convivente, così come figli e genitori, di un cittadino danese o di uno straniero residente in Danimarca possono entrare nel territorio danese (a condizione che rispettino le condizioni generali di entrata specificate nel sito)
• Con effetto dal 15 giugno, i danesi residenti all'estero sposati con coniugi stranieri potranno entrare in Danimarca con il proprio nucleo familiare per motivi di ferie o visite a nonni/fratelli/amici che si trovano nel territorio danese.
• È necessario transitare attraverso la Danimarca per tornare nel proprio Paese di residenza (ad esempio gli svedesi per trasferirsi attraverso la Danimarca per tornare in Svezia) o avere uno scopo degno di transitare attraverso la Danimarca

Dal 27 giugno: In seguito all’annuncio del 25 giugno del Governo danese, è prevista l’apertura dei confini nazionali anche per scopi turistici per non residenti a partire dal 27 giugno per i Paesi dell’UE (tra cui l’Italia) ed i Paesi dell’Area Schengen. La lista, aggiornata al 6 agosto, prevede l’apertura ai Paesi UE ad eccezione di: Andorra, Bulgaria, Lussemburgo, Romania e Spagna. Resta l’obbligo per i turisti di aver prenotato un minimo di 6 notti di pernottamento in Danimarca, altrimenti verrà negato l’accesso al Paese per motivi turistici. Soggiorni inferiori alle 6 notti (ad esempio, 5 notti) NON sono considerati validi. Ad oggi, questa misura non ha un termine di scadenza. Eventuali aggiornamenti saranno pubblicati tempestivamente sul nostro sito e account Instagram @ItalyinDk. 

In caso di visita a familiari (genitori, figli, nonni, fratelli) e compagno/compagna visita il sito della polizia danese dedicato a CORONAVIRUS per tutte le informazioni disponibili. Inoltre potrai anche scaricare i moduli ed i certificati richiesti dalle autorità danesi da utilizzare all'entrata in Danimarca, a QUESTO LINK

I viaggiatori sono invitati a tenersi informati al sito https://politi.dk/en/coronavirus-in-denmark e https://um.dk/en/travel-and-residence/coronavirus-covid-19/  e https://um.dk/en/  in cui, ogni giovedì verso le ore 16, verrà pubblicata la lista aggiornata dei Paesi il cui accesso è garantito in Danimarca. La lista si baserà su criteri oggettivi del tasso di diffusione del virus e sulle strategie di testing del Paese terzo.

Altri Paesi extra-UE aperti sono: Australia, Canada, Georgia, Giappone, Nuova Zelanda, Sud Corea, Thailandia, Tunisia e Uruguay.

All’arrivo in Danimarca, è doveroso rispettare le linee guida generali per un comportamento responsabile per contenere il contagio che comporta, tra le altre cose, il mantenimento della distanza sociale e l’utilizzo di gel/spray igienizzanti. Prestare particolare attenzione ai sintomi di COVID-19. Non è previsto l’utilizzo obbligatorio della mascherina negli spazi chiusi.

- Se viaggi verso le Isole Faroe

Consulta https://www.government.fo/ . Per le Isole Faroe si applicano le medesime indicazioni della Danimarca per l'entrata nel Paese Ulteriori info al link https://corona.fo/?_l=en 

 - Se viaggi verso la Groenlandia

Consulta https://visitgreenland.com/articles/corona-virus-status/ per vedere gli ultimi aggiornamenti sui requisiti di ingresso, quarantena e testing. Altre info (presentazione di test negativo per certe zone del territorio ed altro su https://um.dk/en/travel-and-residence/coronavirus-covid-19/ .  Le persone in possesso di passaporto o di residenza permanente in Danimarca, Isole Faroe, Germania, Islanda e Norvegia sono autorizzate a recarsi in Groenlandia a partire dal 15 giugno 2020. I viaggiatori possono transitare in Danimarca per raggiungere la Groenlandia.

Si può transitare attraverso la Danimarca (ad es. ritorno da un viaggio in Svezia)?
Puoi anche transitare in Danimarca per recarti in un Paese diverso dalla Danimarca se il transito è una parte naturale dell'itinerario e dichiari di voler transitare il più presto possibile. È encomiabile scopo di transito per raggiungere il proprio Paese di origine se il transito è una parte naturale dell'itinerario. https://politi.dk/en/coronavirus-in-denmark/if-you-are-travelling-to-and-from-denmark

5. PER CHI SI TROVA NEL REGNO DI DANIMARCA

Si raccomanda di seguire scrupolosamente le indicazioni delle Autorità Sanitarie Danesi reperibili nel sito https://www.sst.dk/corona. La versione in inglese: https://www.sst.dk/da/Viden/Smitsomme-sygdomme/Smitsomme-sygdomme-A-AA/Coronavirus/Spoergsmaal-og-svar/Questions-and-answers

Inoltre, fare sempre riferimento a tutte le indicazioni contenute Qui: https://politi.dk/en/coronavirus-in-denmark

6. IN CASO DI SINTOMI DA CORONAVIRUS

Se pensi di aver contratto il coronavirus e si manifestano i sintomi (febbre, tosse, mal di gola, difficoltà respiratorie ed. al.), le Autorità sanitarie danesi sottolineano la necessità per i cittadini di contattare TELEFONICAMENTE il medico di famiglia o il Medical Helpline al 1813, onde evitare il rischio di diffusione del contagio nelle cliniche e sale d’attesa. In casi di emergenza occorre contattare direttamente il 112.

7. VALIDITÀ DOCUMENTI IN SCADENZA

Con il DL Cura Italia del 07/03/2020 ( https://www.gazzettaufficiale.it/eli/gu/2020/03/17/70/sg/pdf ) sono state prorogate le scadenze di alcuni atti amministrativi e documenti d’identità:

  • Le carte di identità, digitali o cartacee, scadute o in scadenza dopo la data di entrata in vigore del dl Cura Italia sono prorogate al 31 agosto 2020 ai soli fini di identificazione personale e non quale documento di viaggio per varcare le frontiere.
  • I passaporti scaduti o in scadenza dopo la data di entrata in vigore del dl Cura Italia sono prorogate al 31 agosto 2020 ai soli fini di identificazione personale e non quale documento di viaggio per varcare le frontiere.
  • Le patenti scadute o in scadenza successivamente alla data di approvazione del decreto legge sono prorogate al 31 agosto.La carta di qualificazione del conducente prorogata a fine 30 giugno 2020 sul territorio nazionale.
  • Certificati di formazione professionale per merci pericolose con scadenza dal 23 febbraio al 29 giugno 2020 sono prorogati sul territorio nazionale fino al 30 giugno 2020.
  • Le autorizzazioni alla guida (Foglio rosa) con scadenza compresa fra il 1° febbraio e il 30 aprile 2020 sono state prorogate al 30 giugno 2020. La proroga è contenuta nel decreto dirigenziale del Mit 10 marzo 2020 prot. 50.
  • Il permesso provvisorio di guida è stato prorogato fino al 30 giugno 2020 nel caso in cui la commissione medica locale non abbia potuto effettuarte la visita nel giorno fissato.
  • Revisione: è autorizzata fino al 31 ottobre 2020 la circolazione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi da sottoporre entro il 31 luglio 2020.
  • Proroga al 31 ottobre 2020 per l’accertamento dei requisiti di idoneità alla circolazione e omologazione di ciclomotori, motoveicoli, autoveicoli, filoveicoli e rimorchi, per i veicoli a motore e loro rimorchi

8. ALTRO

Siete invitati a tenervi aggiornati anche tramite i seguenti link:

GRAZIE DELLA VOSTRA PREZIOSA COLLABORAZIONE

Instagram @Italyindk


1040