Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Terza edizione della Settimana della Cucina Italiana nel mondo

Data:

22/11/2018


Terza edizione della Settimana della Cucina Italiana nel mondo

Dal 19 al 25 Novembre si svolge la terza edizione della Settimana della Cucina Italiana nel mondo, evento ideato e coordinato dalla Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale con l’obiettivo di promuovere all’estero l’agroalimentare e la cucina italiana di qualità, segni distintivi del “Marchio Italia” nel solco delle grandi tematiche che, a partire da EXPO 2015 Milano, contraddistinguono l’agroalimentare italiano: qualità, sostenibilità, cultura, sicurezza alimentare, diritto al cibo, educazione, identità, territorio, biodiversità.

Anche a Copenaghen, l’Ambasciata d’Italia e l’Istituto Italiano di Cultura propongono una serie di eventi volti a far conoscere e valorizzare in Danimarca la Dieta Mediterranea e i prodotti agroalimentari che ne sono alla base, sottolineando l’importanza del collegamento con i territori nei quali vengono prodotti.

L’evento di apertura, realizzato in collaborazione con il gruppo di ristorazione CAMST, si e’ svolto il 19 Novembre, presso il ristorante Folkets Madhus di Copenaghen ed ha avuto come obiettivo principale quello di favorire l’incontro tra aziende di produttori italiani nel settore vinicolo e alimentare e importatori danesi del settore tramite incontri B2b.Le aziende italiane coinvolte, Caseificio Storico Amatrice, Genis Dolciaria SRL, Societá AgricolaGenuina, Tenuta Masciangelo e Societa’ Agricola Biagi, hanno presentato e fatto assaggiare ai presenti prodotti di alta qualita’ come formaggi, olio extravergine d’oliva, tartufo, vino, gelato, cioccolato e pizza, quest’ultima realizzata dal campione mondiale di Pizza senza Glutine 2018 Gianni Pompetti.

A conclusione degli incontri gli ospiti hanno potuto assaporare alcuni piatti tipici della tradizione culinaria italiana, preparati dagli chef Gianni Alicino e Massimo Ricci dell’ Associazione professionale cuochi italiani in Scandinavia. Tra questi, i “Bucatini all’Amatriciana”, omaggio ad Amatrice, citta’ di provenienza di una delle quattro aziende italiane che, come ricordato dall’Ambasciatore Luigi Ferrari nel suo discorso di apertura, e’ stata tragicamente colpita da un disastroso terremoto nel 2016.

L’evento e’ stato allietato dalle note di Gioacchino Rossini, di cui si celebra quest’anno il 150° anniversario, e di cui gli ospiti hanno potuto apprezzare le doti, non solo di compositore, ma anche di intenditore di cucina, assaggiando i noti “Maccheroni alla Rossini”, secondo la ricetta da lui ideata.

foto interna

Foto: l'Ambasciatore Luigi Ferrari (al centro) con il campione del mondo 2018 di pizza senza glutine Gianni Pompetti, Edoardo di Gregorio, export manager Tenuta Masciangelo, Gianluca e Mattia di Battista, Caseificio Storico Amatrice.

 

Assieme alla pasta, la regina indiscussa della cucina italiana e’, senza dubbio, la pizza. E’ per questo che il secondo evento della settimana, Mercoledi’ 21 novembre, e’ stato dedicato proprio alla famosa Pizza Napoletana. Ambasciatori e ospiti provenienti da ogni parte del mondo hanno avuto l’opportunita’ di realizzare la base della pizza con le proprie mani secondo l’autentica ricetta napoletana: acqua, farina, olio extravergine, lievito di birra e sale.

La Pizza Masterclass si e’ svolta presso il noto ristorante Rossopomodoro, nel cuore di Copenaghen, ed e’ stata diretta da Gianluigi Furlan, marketing manager di Rossopomodoro Danimarca e Regno Unito il quale ha illustrato la storia della classica Pizza Margherita preparata per la prima volta, in onore della Regina Margherita di Savoia, dal cuoco Raffaele Esposito nel 1889, condendola con pomodori, mozzarella e basilico proprio per rappresentare i colori della bandiera italiana. L’evento si e’ concluso con l’Italian Feast, un ricco buffet a base di specialita’ campane tra le quali, ovviamente, la pizza, per celebrare ancora una volta le eccellenze della cucina italiana.

foto rossopomodoro                          img 1647   

Da sx l'Ambasciatore Luigi Ferrari, l'Ambasciatore Giapponese                       La famosa Pizza Napoletana  
Toshiro Suzuki e consorte, Gianluigi Furlan e l'Ambasciatore Turco
Ugur Kenan Ipek inenti ad impastare la pizza.

 

Giovedi’ 22 Novembre, si e’ svolto, invece, un pranzo presso il ristorante italiano Famo Metro, che ha visto la partecipazione, tra gli altri, di giornalisti sportivi e noti volti della scena sportiva danese, come Rolf Sørensen ex-ciclista vissuto per ben 27 anni in Italia, e Klaus Berggren, ex-calciatore che, negli anni ’80 gioco’ per diverse squadre italiane tra cui il Pisa, la Roma e il Torino. L’evento, infatti, voleva sottolineare lo stretto legame che intercorre tra la Dieta Mediterranea e la dieta sportiva. Il menu’, studiato dallo chef si adattava perfettamente alle esigenze di un’atleta ma anche di chi lo sport lo pratica semplicemente per passione, cosa molto comune in Danimarca.

La settimana si e’ conclusa con il concerto del “19th Century Guitar Duo”, organizzato presso l’Istituto Italiano di Cultura di Copenaghen. I chitarristi Michele Costantini e Alessandro Radovan Perini hanno allietato il pubblico con brani del maestro Gioacchino Rossini, accompagnandoli a curiosi aneddoti del noto compositore amante della gastronomia.

img 1676                               img 1749

L'Ambasciatore Luigi Ferrari e Klaus Berggren, ex-calciatore                 Michele Costantini e Alessandro Radovan Perini. 
della Roma


973